sabato 31 gennaio 2009

Di-lem-ma

A volte te lo chiedi. Se sei tu inadatto al mondo o il MONDO inadatto a te. A volte ti chiedi se sei tu il pazzo o se hai solo pazzi attorno. Stasera io mi sto chiedendo se esiste amore senza aspetto. Forse sono un pazzo...
Lo

mercoledì 28 gennaio 2009

Ci sarebbero così tante cose da dire, e così poco tempo per dirle... brevemente:
1) vado all'Elba una settimana dal 1 febbraio quindi ci sarò meno
2) mi tocca continuare il tirocinio che stavo facendo prima (e se tutto va bene è anche meglio)
3) più passeggio di notte più adoro farlo
4) ho fame fame fame ma non ho un cazzo da mangiare in casa
5) per ora basta che devo passare alla Coop

Porca pupazza.
Lo

sabato 24 gennaio 2009

Si stava meglio quando si stava peggio...

Dicono che la vecchiaia comincia quando senti la nostalgia del passato. Spero che non sia così... oggi, complici alcune foto di una vecchia amica su facebook, ripensavo alle estati dell'Elba di quando avevo 15 anni. Quando eravamo tutti assieme, c'era anche il Doz (che adesso ha 2 figli)... passavamo la giornata a rosolarci al sole del nostro paese e non al lavoro, a fine pomeriggio l'allenamento di voga con Luciano al timone (che adesso non c'è più), le risate in barca, la sera uscivamo in motorino e facevamo su e giu dal molo alla sala giochi di Cesarino... mi rendo conto di quanto, anche se adesso sto benissimo, quei periodi mi manchino tanto. Tantissimo. Perché non avevi altro a cui pensare che la scuola, non te ne fregava niente del mondo e dei suoi abitanti, non avevi ancora acquisito quel pessimismo insito nell'essere adulto che non sa più sognare, immaginare. Avevi ancora da crescere e scoprire cose nuove, non eri annoiato da quello che sapevi già ma curioso di quel che non sapevi ancora. Le prime esperienze con le ragazze, timidi e impacciati... le prime sbornie... sono tutte cose che non torneranno più. E, per quanto anche adesso sia in fondo contento di come sto vivendo, per quanto adori star via da casa e voglia un bene dell'anima agli amici dell'Elba, alle mie bimbe di casa e agli amici di Pisa, dispiace tantissimo che quei momenti non li rivivrai più se non nei tuoi ricordi.
Lo

martedì 20 gennaio 2009

Sono tutto bagnato!

No, non sono eccitato. E' che ero in palestra e viene un'acqua come le noci ^^
Lo

lunedì 19 gennaio 2009

Problema con firefox risolto...

Ecco risolto il problema con Firefox. Aveva problemi all'inizio del foglio di stile e questo mandava a farsi fottere tutta la formattazione della pagina. Adesso mi sembra funzioni... se avete problemi fatemi sapere.

Lo

anticipazione

Oggi pomeriggio vedo di spiegarvi perche' mi stanno girando i coglioni... tanto tanto tanto tanto tanto...

Io odio questo tirocinio.

Lo

sabato 17 gennaio 2009

Auto-malfidato

Sono sempre vivo, le orecchiette pomodoro e rucola erano buone (anche se potevo metterci un po' più rucola e meno aglio, ma sono dettagli u.u), io sono un genio della cucina e... cosa scordo?
Ah, si... domattina non mi alzerò neppure dal letto per il dolore alle gambe, dato che oggi ho fatto 15 minuti di cyclette più svariati esercizi pesantissimi che mi hanno martoriato le gambine. Tutto ovviamente sommato ai dolori dei giorni scorsi, ho ancora i tendini dei pettorali che se pigi fanno male. Ho dei tendini di merda, in effetti. Ma vabbè.
Ora mi vado a guardare non so se la seconda puntata di Ris 5 o South Park... tanto sono solo le 2 e venti! :)
Lo

venerdì 16 gennaio 2009

Stasera muoio!

A parte il fatto che i miei muscoli continuano a protestare mentre io imperterrito vado in palestra, stasera dopo l'ora e mezzo di allenamento mi darò anche all'arte del fornello. Per la prima volta con qualcosa trovata su internet. Vi posto la ricetta...


150g di Penne o mezze penne rigate
1 tuorlo d'uovo
1 Scatoletta di tonno (al Naturale o all'olio d'oliva, in questo caso scolare l'olio)
Panna da cucina qb
Erba cipollina

Preparazione
Cuocere la pasta secondo la cottura preferita, scolare ed aggiungere come primo ingrediente il tuorlo d'uovo, mescolare, il tonno, mescolare, la panna, mescolare ed infine l'erba cipollina.


Ovviamente le dosi sono calibrate sul mio stomaco. Secondo voi ci rimango secco o sopravvivo alla mia stessa cucina?
Lo

mercoledì 14 gennaio 2009

Ahi ahi ahi

Ieri sera prima volta in palestra dopo 20 giorni, causa vacanze di Natale, e oggi cominciano a protestare le giunture. Ho l'interno dei gomiti e sotto le spalle completamente a puttane. E domani si replica: dorsali e spalle. E la più brutta arriverà sabato: le GAMBE. Prevedo domenica di rimanere a letto perchè non ce la faccio ad alzarmi causa acido lattico u.u

E vediamo se da qua a luglio ce la faccio a far vedere un po' la tartarughina sulla pancia :p

Lo

martedì 13 gennaio 2009

Peso e bilance

Ultimamente ho ripreso un amore sfrenato verso il mio blogghino, amo vederlo pieno, e fra un commento e l'altro mi diverto ad andare un po' a giro per i blog altrui a leggere i cazzi degli altri (perché è a questo che servono i blog, non trovate? Se io scrivo qua i miei problemi è per farli leggere a qualcuno :)), anche nella speranza che qualcuno si faccia una girata sul mio.

Leggendo qua e là mi sono accorto che il 90% dei blog di ragazze giovani parlano di peso, bilance, vomito, verdure, divieti di pane, peso forma, dimagrire, dimagrire, dimagrire... e sinceramente è una cosa che non riesco ad inghiottire. Nella mia ignoranza non riesco a vedere post del tipo "non mi reggo in piedi, è tutto il giorno che vomito ma sono arrivata a 41 kg! Sono la persona più felice del mondo!". Sono io che non voglio o non posso comprendere o siete d'accordo con me che è un comportamento assurdo? Non riesco a capire cosa possa spingere un essere umano intelligente a star male per qualche chilo in meno. Non riesco a capire come si faccia a non rendersi conto che questa ossessione per il peso, per la bilancia, è una malattia mentale grave che si chiama anoressia, che da una dipendenza pari alla droga. Ci sono tante cose che non riesco a capire, forse per ignoranza mia, ma adoro talmente tanto la vita che mandarla a puttane per qualcosa di così superficiale e stupido come l'aspetto fisico mi sembra una cazzata immane. Anche perché da morti (perché è la che porta l'anoressia alla fine) non ci si gode quel chilo in meno. Nessuno al funerale verrà a pinzare la zona addominale per vedere quanta ciccia c'è. Tutti al funerale si chiederanno perché una persona straordinaria (tutti siamo straordinari se lo vogliamo) ha mandato tutto a puttane per due chili in meno.

Nota bene: questo post non è rivolto a nessuno in particolare. Io non conosco le storie delle persone di cui ho letto il blog, quindi non posso giudicarle. Ho solo preso spunto da quel che ho letto a giro per parlare di questo argomento che mi sta particolarmente a cuore... scusate se ho offeso qualcuno o se qualcuno si è sentito tirato in ballo.
Lo

Walking by night

La città è un animale affascinante. Io da bravo ragazzotto di campagna riesco a capirla solo marginalmente, ma a volte colgo alcuni suoi aspetti più particolari e riesco sempre a stupirmi.
Camminare di notte è uno di quei momenti. Stasera ero da Walt a cena con Fede e Lui, e verso mezzanotte mi commiato dal sor Verdese e mi avvio, con i Burst a tutto volume nelle orecchie, verso casa. Circa una mezz'ora a piedi, forse qualcosa di più... anche se camminare non mi spaventa affatto. Della prima parte del viaggio ricordo la musica, che mi avvolge come una cascata, la splendida (we watched) the silver rain di uno dei gruppi che più mi coinvolge in questo periodo, i Burst. Fino a che non arrivo alla stazione. Là il ragazzo di campagna che c'è in me, quello che viene da un posto dove puoi permetterti di non chiudere la macchina a chiave in paese, quello dove ti puoi fidare di chiunque, ha un po' paura. Il sottopassaggio di San Rossore è una scorciatoia che mi evita una decina di minuti di strada, ma io ho ancora un po' paura della città. Non la conosco. Però ci passo. Non vi dico il batticuore quando in un momento due lampioni mi hanno illuminato assieme ed ho visto due ombre, come se ci fosse qualcuno dietro di me pronto ad aggredirmi... e non posso neppure raccontare il batticuore per le scalette del sottopassaggio, per poi scoprire che era clamorosamente vuoto. Sento l'eco dei miei passi... ormai ho spento la musica ma una voce interiore mi dice che non la devo riaccendere. La musica è per nascondere il caos del giorno, mentre adesso c'è pace e la pace va rispettata.
A giro per Pisa non c'è un'anima. Pochi passi e sono in Piazza dei Miracoli, che riesci ad apprezzare molto di più di notte senza i turisti cretini che si fanno la foto reggendo la torre... di notte ne puoi ammirare il silenzio, la solennità, questi immensi edifici bianchi sul prato verde quasi stonano con il resto della città, basato su un marrone smorto e sul grigio dell'asfalto. Passano un paio di persone, quasi a sporcare questo mio momento di intimità con la piazza. L'incantesimo si scioglie, mi ritrovo a pensare a scrivere questo post. La sensazione di unione con la piazza è ormai un ricordo da raccontare ai conoscenti, destinato a diventare vago e impreciso. I contorni cominciano già a sfumare adesso... poi arrivo in casa, mi ritrovo di nuovo nel mondo dei vivi, nel mondo dei problemi. Un e-amico ha dei problemi, io non so come risolverli e ci sto male. Non riesco proprio a fregarmene del prossimo...
Lo

domenica 11 gennaio 2009

Mi giungono notizie...

Ho sentito dire che ci sono dei problemi con il template del blog per chi usa Firefox... in particolare, chi usa il browser della volpe ottiene una poco attraente schermata bianca. Eventuali utilizzatori di Firefox possono confermare? Sinceramente non ho idea di cosa possa essere successo, io uso Google Chrome e la pagina si vede perfettamente... insomma fatemi sapere. Cercherò di correggere.
Lo

sabato 10 gennaio 2009

Mi vien da ridere!

Ma che ridere! HO HO HO! All'inizio del 2008 scrivevo questo sul mio adorato blog, sperando in un 2008 piacevole! E invece il tirocinio non è andato, è morto mio zio, sono morti alcuni cari amici, il comune ci ha fatto girare i coglioni tutto l'anno e in generale non ce n'è andata bene una che fosse una.
A quanto ho capito, anche se non è una consolazione, il 2008 è andato di merda a una marea di persone comunque. Ma rileggere le mie parole di un anno fa, quando speravo in un anno migliore, mi fa un po' ridere e un po' piangere a pensare a che anno di merda è stato. Cin cin al 2009, sperando riesca a non essere peggio del suo predecessore. Non chiedo nulla di che, basta non peggiori dell'altro perché sono stufo di aver paura ogni volta che mi suona il cellulare e penso sia una cattiva notizia, di preoccuparmi se non sento una persona per tanto tempo, e sono stufo di aver dubbi su dove andrò a finire in futuro.

Lo

E muoviti cristo!

Sto 2009 comincia male... ho finito l'anno scorso svogliato e quest'anno non ho cominciato gran che meglio. Ieri dovevo consegnare un libro in biblioteca e non l'ho fatto, non sto andando gran che avanti con il progetto di PA, non mi sono andato ad informare su come annullare un tirocinio e cominciarne un altro. Male, Lorenzo. Male. Cominciamo davvero male.

Qualcuno che mi molli un calcio in culo?

giovedì 8 gennaio 2009

Discorso veramente complicato

Io ho un problema. Ho il problema che sto sempre sulla difensiva. Su tutto.

Più mi auto-analizzo più vedo che tutti i miei problemi e le caratteristiche del mio carattere stanno la:
- non mi innamoro perché mi voglio difendere dai problemi che ne conseguirebbero, dalle pene d'amore
- non chiedo aiuto perché ho paura di risultare imbecille e debole (senza rendermi conto che non chiedere aiuto ti fa ESSERE un imbecille) e perché ho la presunzione di credere di aver capito tutto di me stesso
- sono scorbutico perché penso sempre che il mondo ce l'abbia con me
- sono auto-ironico perché penso di avere una quantità mostruosa di difetti e preferisco prendermi in giro che criticarmi

Cosa cazzo può fare uno a sto punto? Io ho rinunciato a chiedermi cosa posso fare, cosa posso pensare... mi dicono che penso troppo, e io vorrei non avere un cervello intelligente o avere la possibilità di disattivarlo ed agire d'istinto come gli animali, ma purtroppo non si può. Sono padrone di me stesso come il timoniere di un vascello del 500 durante una tempesta. Allegra la situazione vero? Essere a bordo di una nave e non riuscire a governarla... notevole!

Ma se (credo) ho capito tutto dei miei problemi... perché non riesco a risolverli, CAZZO????

Lo

OMMIODDIO!!!!

Ho appena scoperto che a inizio marzo passano Burst e The Ocean in concerto... assieme... all'apprendere la notizia ho avuto un orgasmo improvviso. Due dei gruppi di metal moderno che preferisco assieme, in co-headline...
Credo che sverrò o verrò di nuovo. Ora l'unica decisione è se andare a Brescia o Cervia, ma credo che opterò per la prima dato che ho più possibilità di essere ospitato...

mamma mia... MAMMA MIA!!!!

Lo

Casa piena

Io posso lamentarmi per ore sul bagno pieno, posso dire che a volte quelle quattro ragazze (diciamo tre, dato che Cate non si è ancora ambientata pienamente nella casa) mi fanno anche un po' paura come solo tre amiche per la pelle possono fare, posso dire che a volte mi ci arrabbio un po' giustamente o meno, posso dire tante cose, fatto sta che mi mancano terribilmente e senza di loro ieri la casa mi è sembrata ignobilmente vuota, senza senso. Perché è vero che sono un orso, che mi chiudo spesso in camera senza fare vita sociale, che a volte sembro scontroso per via del mio carattere chiuso e complesso, ma io a quelle tre voglio veramente un bene dell'anima, e ne voglio tanto anche a Cate. Può non sembrare a vedermi, ma quando un giorno me ne andrò da questa casa per cominciare la mia vita da vero adulto sentirò terribilmente la loro mancanza.

Cazzo, sono un uomo, non posso fare sti post sdolcinati! Ridatemi la mia dignità mascolina :p

Lo

martedì 6 gennaio 2009

Festa della donna...

Auguri a tutte le pulzelle che passano da questo blog! Oggi è la vostra festa :p





Ho già ovviamente fatto gli auguri a mia madre che ha risposto "Grazie caro! E' una gioia vedere come pensi alla tua mammina" per poi concludere in maniera depressa lamentandosi che sono degno figlio loro :p

Lo

p.s. GLI AUGURI ALLE BIMBE!!!!

lunedì 5 gennaio 2009

Un bagno per cinque

Vivere in casa con delle ragazze (quattro per la precisione) non è sempre tutto rose e fiori. Ad esempio, quando sei appena sveglio la mattina come in questo momento e vorresti arrenderti per cinque minuti alle lusinghe della toilette che riuscirebbe a toglierti un alito così pesante che ammazzeresti una persona a 100 metri di distanza o andare a fare la pipì o rilasciare rifiuti solidi di non meglio precisata provenienza e le trovi già una in bagno e due che fanno la coda (per complessivi 113 minuti circa) un po' ti inquieti.
Poi non rispondono nemmeno quando gli dai il buongiorno XD

Comunque voglio talmente bene a ste bimbe che non lo immaginate nemmeno... quindi possiamo passare sopra al bagno :)

Lo

domenica 4 gennaio 2009

Spettacolo meraviglioso

Vidi per la prima volta questo spettacolo il 9 ottobre del 1998, quando su Rai Uno lo passarono in diretta. Sto parlando dello spettacolo teatrale di Marco Paolini sul disastro del Vajont (click sul link per chi non sapesse di cosa sto parlando). Paolini ed il regista Gabriele Vacis scrissero questo monologo teatrale che trattava la storia della diga, la storia di come nessuno riuscì a prevedere il disastro (o meglio, di come quelli che lo prevederono furono messi a tacere), la storia di 2000 e più anime spazzate via dal letto di una valle a causa degli interessi di pochi. Paolini (nato a Belluno, ad una manciata di chilometri di distanza) racconta la storia in maniera sentita, partecipe, snocciolando in tre ore e mezzo i dettagli su cosa è stato fatto e su cosa avrebbe dovuto esser fatto. Lo spettacolo riesce (soprattutto nella prima parte) a far ridere, anche perchè altrimenti sarebbe potuto risultare pesante, ma andando avanti e soprattutto nei minuti in cui viene descritta la tragedia mozza il fiato in gola, toglie il respiro...
Se vi piace anche un minimo il teatro vi consiglio di guardarlo. Se non avete voglia di spenderci soldi, potete anche fare come me che oggi l'ho guardato tutto su YouTube, dato che un'anima pia l'ha caricato (dividendolo gentilmente in 19 parti) interamente sul sito di video-sharing. Vi linko le parti...
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19

Vi consiglio prima o poi di guardarlo tutto perchè è veramente mostruoso. Bellissimo.
Lo

Tradizioni...

E anche stamani, come sempre qua a Pisa, ha cominciato a suonare la sveglia e io l'ho spenta e sono tornato a letto.
Mi odio...

Lo

sabato 3 gennaio 2009

Pisa

Ed eccomi giunto.
Viaggio anche troppo semplice rispetto al solito, ho trovato il fratello di Voldemort che mi ha dato un passaggio dal porto di Piombino a sotto casa, la nave era solo 15 minuti in ritardo (di sti tempi col mare mosso è poco), il tempo bello. Ovvio che si è dovuto mettere per forza il mal di gola a rompere i coglioni in una bella giornata! Ma vabbè ora pare essersi calmato uno poco... non abbastanza per evitare di farmi girare le palle.
Sto cercando di rilassarmi con un po' di musica... ho messo su il Banco del Mutuo Soccorso, una bellissima bellissima canzone dal nome "300000 anni fa... l'amore".
Ma a pensarci bene ho già parlato di sta canzone quindi sorvoliamo.

Sorvoliamo anche sul fatto che mi sento sotto un treno. Sorvoliamo anche sul fatto che ho mal di gola. Ma ve l'ho già detto, perchè ho mal di gola. Insomma mi girano le palle e non so che scrivere u.u

Non scrivo i buoni propositi perché in questo momento ho soltanto manie omicide.

Lo

venerdì 2 gennaio 2009

DUE ANNI di blog!



DUE ANNI di Blackwater Park!!! Grazie a tutti i nuovi e vecchi visitatori, a chi mi vuol bene, a chi mi odia, a chi è scomparso dalla circolazione, a chi ha assoldato dei killer per uccidermi, a chi la pensa come me, a chi non la pensa come me, a chi ha ordinato una cucina a Susegana (questa frase l'ha appena pronunciata mia madre che sta parlando al telefono), a chi detesta come me gli stupidissimi film di Natale, a chi aspetta che i propri genitori guardino la fine della terza serie di Lost per commentare il finale disturbante, a chi ha preso 3 chili durante le vacanze di Natale, a chi adora la Schiaccia Briaca (il dolce più bono che ci sia, e lo trovate solo a Rio Marina, isola d'Elba!!!), a chi scrive post di compleanno del blog e ci infila dentro messaggi più o meno nascosti sulla propria vita, a chi detesta le colonne sonore tristi e le recitazioni banali dei film di Natale (come quello che stanno dando su rai uno in questo momento), a chi non crede che Asso sia morto (l'argomento del film che stanno trasmettendo), a chi vuole tornare a Pisa dal proprio computer e riabbracciarlo, a chi vuole uccidere l'omino del tirocinio, a chi aveva un neurone condiviso con altre 3 persone ma l'ha perso, a chi non sa più che cazzate scrivere...

A tutti insomma :)

Lo

I buoni propositi del prode WEdza (parte prima)

Due buoni propositi per me:
1) scrivere più spesso su questo blog di quanto ho fatto ultimamente
2) scrivere un post appena torno a Pisa con i miei veri buoni propositi u.u

Lo

giovedì 1 gennaio 2009

due - mi - la - no - ve

E alla fine è arrivato sto 2009.
Il 2008 è stato lungo e travagliato, ci ha messo un anno a passare (ma va?) ma a me son sembrati dieci anni, tanto è stato incasinato. Ho perso il conto di quante persone a me care sono venute a mancare, non sono riuscito a raggiungere praticamente nessun obiettivo che mi ero prefissato, anzi soffro un po' di mancanza di obiettivi... ma tutto sommato sono ottimista. Non ero io che fino a un annetto fa continuavo a ripetere che "più un ostacolo è alto più soddisfatto sarai quando l'avrai passato", negando anche la sola possibilità che sia troppo alto per essere superato? Magari andando contro l'evidenza, contro ogni logica... non puoi superare un ostacolo se parti con l'idea che non ce la farai a superarlo. A meno ovviamente di colpi di fortuna o di ostacoli molto piccoli...

Cosa dire al termine di questo confuso e sintatticamente disconnesso post? Potrei dire due cose:
1) non devo scrivere post sul mio blog dopo essere rientrato alle 7.40 del mattino dopo una notte di capodanno passata a mangiare come un bufalo al ristorante (30 euro e ho anche mangiato bene! Carpaccio di pesce spada con pomodorini e rucola, risotto ai calamari e stoccafisso!) bevendo vino come fosse acqua per poi spostarsi in discoteca, senza la certezza di avere un passaggio per il ritorno, poi riuscire a tornare ed aspettare che apra il bar del paese per essere il primo cliente del 2009 (e con questo vi ho raccontato cosa ho fatto stanotte, il che doveva essere l'argomento del post)
2) non mi ricordo assolutamente cosa volevo dire ma sicuramente era una cazzata... ah si, BUON DUEMILANOVE A TUTTI!!!!


Vorrei anche scrivere dei buoni propositi per l'anno che è appena cominciato, ma aspettiamo domani quando avrò la mente più funzionante :D
Lo